5 maggio 2022

Come registrare un video podcast con Steven Bartlett

Un esperto dei video podcast spiega come registrarne uno per ottenere il massimo impatto.

Se desideri comprendere il potere dei video podcast, non esiste luogo migliore per iniziare di un episodio davvero speciale di "The Diary of a CEO", ospitato da Steven Bartlett. Bartlett è un imprenditore e venture capitalist di Dragons' Den, oltre a dirigere un podcast di successo.

Nel suo podcast, Bartlett intervista figure culturali di spicco in merito alle loro storie. In questo episodio, il comico di YouTube Jack Dean (noto anche come Jaackmaate) si mostra aperto e vulnerabile, condividendo la sua lotta contro il disturbo ossessivo-compulsivo e l'ipocondria. Il semplice ascolto della sua storia in formato audio risulterebbe coinvolgente, ma l'elemento visivo aggiunge una nuova dimensione all'esperienza. Le espressioni del suo volto e dei suoi occhi, il linguaggio del corpo, i gesti delle mani e la sua energia fisica in generale attirano il visitatore, conquistando la sua attenzione esclusiva.

Questo è l'impatto dei video podcast. Steven Bartlett, creatore e host di "The Diary of a CEO", possiede un talento che invita i suoi ospiti a rivelare aneddoti onesti e coraggiosi. Jaackmaate ha paragonato l'episodio in questione a una seduta terapeutica in cui ha parlato di difficoltà che, in precedenza, aveva condiviso solo con una ridotta cerchia di persone di fiducia. Gli spettatori possono ascoltare la storia e vederla sullo schermo, approfondendo l'esperienza del podcast.

In questa guida alla registrazione di un video podcast, Bartlett condivide alcune delle lezioni più importanti tratte dalla sua esperienza in qualità di creatore di un video podcast. Ecco ciò che devi sapere sulla registrazione di un video podcast per ottenere risultati come quelli conseguiti da Bartlett con il suo "Diary of a CEO".

Innanzitutto: perché i video podcast?

Potresti porre la stessa domanda per quanto riguarda i video musicali. La musica è, prima di tutto, una forma d'arte sonora, ma chi potrebbe negare l'impatto dei video musicali fin da quando sono diventati popolari nei primi anni Ottanta? I video musicali danno vita ai suoni e alle parole e raccontano la storia di un brano in un modo nuovo e diverso rispetto alla sola traccia audio.

I video podcast offrono la stessa opportunità per i creatori di podcast e, poiché si tratta di un'evoluzione ancora agli esordi, stiamo esaminando solo superficialmente i potenziali vantaggi. Bartlett evidenzia tre vantaggi dei video podcast per il suo show:

  1. "Lo spettatore può vedere le emozioni". Che si tratti di felicità, tristezza o altro, cogliere l'emozione fisica può produrre un effetto maggiore rispetto al solo audio.
  2. "Aggiungere un'ulteriore dimensione di personalità agli ospiti consente di identificarsi meglio con loro". Il fatto che il pubblico possa guardare un'intervista può ispirare una maggiore animazione, una narrazione migliore o una presentazione di maggiore impatto da parte degli ospiti.
  3. "Filmare mi permette di tagliare il materiale video per i social media, ottenendo contenuti promozionali per i podcast". Un esempio emblematico: Bartlett offre anteprime degli episodi video tramite reel di Instagram che mostrano estratti di conversazioni e clip multimediali precedenti degli ospiti, utilizzando effetti sonori ed estratti musicali per aumentare l'aspettativa.

Crea la configurazione del tuo video podcast

La realizzazione di un video podcast di alta qualità inizia dalla configurazione. Questa è un'area su cui devi concentrarti per offrire agli ascoltatori la migliore esperienza audio e visiva, indipendentemente dal luogo in cui registri o dal tuo budget. Si tratta di elementi chiave per progettare una configurazione di successo per i video podcast.

  • Uno spazio tranquillo con una buona acustica: può essere uno studio di registrazione oppure casa tua, come nel caso di Bartlett. "Lo studio è in realtà la mia cucina. Il motivo per cui ho deciso di utilizzare casa mia è perché sembra che gli ospiti si rilassino in modo diverso rispetto all'utilizzo di uno studio", afferma.
  • Illuminazione: l'utilizzo di un softbox per illuminare lo studio farà una grande differenza nella qualità dei video podcast. Un softbox modifica la luce rilasciandola attraverso un diffusore per un effetto più delicato. Se non possiedi ancora questa particolare attrezzatura, assicurati che l'illuminazione nel punto in cui registri sia adeguata all'estetica del tuo show.
  • Arredamento: progetta lo spazio di registrazione in linea con il branding e l'idea generale del podcast. Cerca di integrare i colori del tuo brand nella configurazione: nell'arredamento, nella grafica, nell'illuminazione o nell'abbigliamento. Se si tratta di un podcast professionale, la configurazione potrebbe essere semplice ed elegante. Se il podcast parla di musica, potrebbero esserci degli strumenti sullo sfondo. A prescindere dall'arredamento e dall'estetica, assicurati che il set sia pulito e ordinato, privo di distrazioni.
  • Uno o più microfoni per la registrazione dell'audio: proprio come per un normale podcast solo audio, ti servirà un buon microfono dotato di preamplificatori per ottenere la migliore qualità audio. La necessità di uno o più microfoni dipende dalla presenza di ospiti o co-host. Un grande vantaggio dei video podcast è la possibilità di limitarsi ad ascoltare l'audio, che offre al pubblico maggiore flessibilità per quanto riguarda la modalità con cui decide di godere del tuo show.
  • Una o più videocamere per la registrazione del video: ovviamente, ti servirà una buona videocamera, se non più di una nel caso di un video podcast multicamera, come "The Diary of a CEO". Utilizza una videocamera da almeno 1080p o una DSLR, nonostante secondo Bartlett, per le configurazioni più semplici, "persino un cellulare sarà sufficiente per registrare". Ti occorrerà anche un treppiede per l'inquadratura e il montaggio della telecamera.

Bartlett è uno dei migliori creatori di video podcast grazie al suo talento e alle sue abilità e il suo successo gli ha consentito di acquistare una configurazione di registrazione eccellente. "Circa un anno fa, abbiamo deciso di fare le cose in grande per il nostro studio di podcasting. Abbiamo investito £ 40.000 in nuova attrezzatura per conferirgli l'aspetto che desideravamo, rendendolo il più cinematografico e intimo possibile. Nel nostro studio, utilizziamo attualmente sei telecamere, due binari e un carrello", dichiara Bartlett.

Tuttavia, anche se Bartlett possiede uno straordinario studio domestico per la realizzazione del suo podcast, sostiene che l'errore più grande che possa commettere un creatore di video podcast alle prime armi sia "pensare di dover andare subito fino in fondo e spendere una gran quantità di denaro". Al contrario, agli inizi, "procedere gradualmente è il modo migliore per capire ciò che funziona o meno per ognuno". Una volta riscosso abbastanza successo e monetizzato il podcast, puoi migliorare lo studio come ha fatto infine Bartlett.

Preparati prima di registrare

A causa della produzione e delle ulteriori fasi necessarie, la registrazione di un video podcast richiede una preparazione maggiore rispetto a un episodio solo audio. Il formato video implica maggiore visibilità, dunque occorre prepararsi affinché la presenza propria e degli ospiti risulti gradevole una volta iniziata la registrazione. La presentazione visiva rappresenta il primo passaggio, seguito dalla preparazione per il contenuto dello show.

Nel corso dei giorni o delle settimane prima della registrazione, delinea i punti principali che vuoi trattare durante l'episodio o elabora un copione più dettagliato. Assicurati di esercitarti in anticipo e di conoscere a fondo la scaletta o il copione, in modo che sia più un riferimento da utilizzare in caso di necessità. Leggere il materiale parola per parola davanti alla videocamera non dà la migliore impressione.

In presenza di uno o più ospiti, condividi la scaletta con loro in anticipo. In questo modo, potranno prepararsi anche loro e avranno tempo di riflettere sulle proprie risposte per garantire una conversazione ponderata e una buona scorrevolezza. La scaletta non deve includere tutto e la conversazione può (e dovrebbe) evolversi in maniera inaspettata, creando momenti improvvisati e spontanei nell'episodio.

Scegli il tuo formato

Una delle gioie dei podcast — con o senza video — è la flessibilità, nonché le opzioni creative offerte. Esistono formati diversi tra cui scegliere per gli episodi del tuo video podcast, ciascuno con i propri vantaggi.

Il primo è l'intervista di persona, che, secondo Bartlett, è il formato migliore per "la profondità del legame instaurato con chi siede direttamente di fronte a te". Per un'intervista di persona, puoi utilizzare una telecamera per registrare tutti da una sola prospettiva o una configurazione multicamera per alternare tra primi piani tuoi e dell'ospite.

Una registrazione con un unico presentatore prevede la tua sola presenza di fronte alla telecamera. Puoi ottimizzare una registrazione di questo tipo con grafiche, diapositive, foto, videoclip, suoni e musica per inframezzare la stessa inquadratura e mantenere il pubblico coinvolto e interessato alla visione.

Grazie ai video podcast, puoi anche registrare un'intervista da remoto. Puoi registrare interviste da remoto sulla piattaforma per videoconferenze che preferisci e caricare la registrazione su Anchor.

Oltre a questi tre formati in studio o a casa, forse desideri portare il tuo video podcast "on the road". Potresti registrare in luoghi diversi, ad esempio un ristorante o un parco, dove suoni e luce risultano ottimali per offrire agli spettatori del podcast qualcosa in più da guardare e a te qualcosa in più da mostrare.

Puoi progettare gli episodi e persino l'intera idea dello show in base al formato visivo in un modo che, forse, non sarebbe possibile con il solo formato audio. Ad esempio, grazie ai video podcast, potresti registrare dimostrazioni culinarie e tutorial di makeup o hairstyling.

Modifica il video podcast

Il montaggio rappresenta una fase cruciale della produzione di video podcast. Il montaggio dei video podcast consente di tagliare e accorciare segmenti, aggiungere transizioni, clip audio o visive e grafiche, nonché regolare i colori secondo necessità. Il montaggio riveste un ruolo maggiore nel caso di video podcast multicamera, in quanto occorre alternare le inquadrature in base a chi parla.

Per modificare un video podcast, dovrai innanzitutto utilizzare un programma apposito con cui ti senta a tuo agio. Esistono numerose opzioni tra cui scegliere, quindi provane qualcuna sfruttando le prove gratuite per trovare quella più adatta a te. Un problema frequente da tener presente durante la modifica è la sincronizzazione di video e audio. In presenza di un ospite o meno, l'ottimizzazione o l'aggiunta di transizioni durante la modifica può contribuire a far progredire il video lungo pause, segmenti o passaggi da un argomento all'altro.

Donnie Beacham di The Ringer Podcast Network ha molti consigli utili per il montaggio dei video in merito a queste e altre fasi.‍

Promuovi il tuo video podcast

Dopo tutto questo lavoro per registrare un video podcast meraviglioso, è giunto il momento di assicurarsi che il pubblico lo veda. Esistono diversi metodi unici ed entusiasmanti per promuovere i video podcast.

La maggior parte dei social media è estremamente visiva, dunque i video podcast forniscono una grande quantità di ottimi contenuti da condividere sui canali social. Puoi selezionare e isolare alcune clip durante il processo di modifica da pubblicare su TikTok, sui reel di Instagram e sulle storie di Facebook e Instagram oppure puoi prepararne di più lunghe per YouTube.

Puoi pubblicare singole clip tratte dagli episodi video o una serie di clip, come fa Bartlett per promuovere il suo show. "I miei collaboratori creano una promo per ogni episodio: si tratta delle parti migliori e di maggiore impatto del podcast, tagliate e arricchite di effetti sonori e musicali. Taglio anche clip che aggiungano valore per i social media e le pubblico su tutti i miei canali", spiega.

Seleziona le clip e i soundbite che invoglieranno il pubblico ad ascoltare e guardare l'intero episodio. Promuovi le clip più sorprendenti, emozionanti o divertenti sul tuo sito, sui social media e nelle tue e-mail fino all'uscita dell'episodio e anche in seguito.

Apprendere come registrare un video podcast è un lavoro continuo

I video podcast rappresentano la nuova frontiera su Spotify e le best practice per la registrazione evolveranno insieme al formato stesso. Pur essendo un po' più complesso del solo audio, il formato video apre un mondo completamente nuovo per i creatori e offre al pubblico un altro modo di godere del tuo show.

Le prove, con alcuni errori, sono decisamente parte del processo di apprendimento per la registrazione di video podcast. Come suggerito da Bartlett, "inizia e impara in corso d'opera, migliorando sempre un po' di più. Anche se i cambiamenti portano a un miglioramento dell'1%, quell'1% si accumula nel tempo".

Adesso tocca a te realizzare il tuo video podcast. Accedi ad Anchor per iniziare o guarda questo video per indicazioni passo passo. Poi inizia lo spettacolo.

Senti l'ispirazione?

Crea un podcast

Scopri di più: Crea