Come creo un podcast: una conversazione con Angela Belt di "The Mood Board"

20 aprile 2021
Stiamo parlando con tutti i tipi di podcaster del loro processo creativo e del perché l'audio è una delle modalità più in voga per raccontare una storia.

Nel campo dell'interior design, Angela Belt ha svolto diversi ruoli nei suoi 15 anni di carriera: stylist, designer, visual merchandiser, market editor e altro. Ha imparato che l'eccellenza nel design va ben oltre l'estetica e considera non solo ciò che è presente, ma anche ciò che manca.

Il suo podcast, "The Mood Board", rappresenta l'incontro di questi mondi — e talvolta la loro divergenza. In ogni episodio, Angela intavola conversazioni aperte e sincere con diversi tastemaker in merito all'intreccio di etnia, cultura e interior design, che spaziano da serie a divertenti, passando per tutti i mood intermedi. Il risultato è un podcast che rappresenta sia gli esperti del settore sia chi non ne fa parte e si rivolge a entrambe le categorie.

Abbiamo parlato con Angela del suo processo di creazione del podcast e di cosa ha imparato strada facendo.

Cosa vi ha spinti a iniziare un podcast?

Due elementi in particolare mi hanno spinta a iniziare il podcast: innanzitutto, qualche anno fa sono rimasta coinvolta in un terribile incidente d'auto e desideravo trovare un modo per entrare in contatto con il settore dell'interior design mentre mi concentravo sul mio recupero. In secondo luogo, da anni mi dedicavo a 28 Black Tastemakers e alla celebrazione degli interior designer e dei creativi di colore durante il mese della Black History. Ho deciso di ampliare la conversazione oltre quel mese e di aprirla a tutti i tastemaker per discutere di etnia e cultura e apprendere in che modo influiscono sull'esperienza di ognuno nel settore dell'interior design. Volevo davvero scoprire come i tastemaker conquistano la propria posizione nel settore e ottengono successo.

Qual è il format del vostro show e come lo avete deciso?

I primi episodi non avevano un limite di tempo per le interviste e molti risultavano davvero seri. Quando li riascoltavo, mi chiedevo: "Davvero qualcuno li ascolterà?" Allora, verso la primavera del 2020, ho deciso di trasformare le interviste in un mix tra conversazione autentica e divertimento. Al termine di ogni episodio, l'ospite partecipa a un gioco legato all'interior design e discutiamo le ultime tendenze del settore.

Qual è la tua configurazione di registrazione?

Ho un microfono Yeti, cuffie Beats e un portatile. Registro alla mia scrivania. Non è nulla di sofisticato, ma serve allo scopo. 


Come promuovete il podcast?

Promuovo il podcast tramite Instagram sui social media e sul mio sito web. Mio marito mi ha anche aiutato a progettare una copertina e utilizzo l'app Morpholio per progettare mood board acquistabili incentrate su ciascuna intervista del mio podcast ogni settimana. In questo modo, le persone possono ascoltare e poi acquistare la conversazione.



In che modo avere un podcast potenzia il tuo brand?

Mostra a molti potenziali clienti che possiedo una grande esperienza nel settore dell'interior design e numerosi contatti. Contribuisce anche ad aumentare la mia esposizione, editoriale e in generale, e le collaborazioni con altri brand, in quanto il podcast dimostra quanto mi sta a cuore l'interior design. Potrei parlarne per tutto il giorno.


Cosa avreste voluto sapere sul podcasting prima di iniziare?

Per me è ancora difficile avere una buona qualità audio e sono consapevole che, più avanti, dovrò investire per ottenere sempre un suono cristallino. Vorrei anche riuscire a controllare la mia risata perché, a volte, risulta decisamente troppo forte nelle interviste.


‍Perché hai voluto utilizzare l'audio per raccontare la tua storia?

Per me, l'audio era l'opzione migliore perché, come accennavo prima, mi sto ancora riprendendo da un incidente. Realizzare video ogni settimana è impegnativo per me, ma una conversazione in formato audio dalla scrivania richiede il giusto sforzo da parte mia al momento.

Quale podcast utilizzi come fonte di ispirazione?

Un podcast che amo ascoltare in questo periodo e da cui traggo ispirazione è "Brave, Not Perfect" di Reshma Saujani. Mi sembra che, anche nel mio caso, buona parte della mia vita sia stata incentrata sulla perfezione. Dopo l'incidente, qualsiasi cosa vicina alla perfezione è diventata impossibile. Ecco perché amo ascoltare le sue interviste e storie spontanee sul coraggio e sull'autenticità.

"Devo controllare la mia risata perché, a volte, risulta decisamente troppo forte nelle interviste."

Qual è la vostra funzionalità Anchor preferita?

Le funzionalità di editing all'interno della piattaforma Anchor. Di solito, mio marito mi dava una mano con il montaggio su GarageBand, ma ora, grazie alla nuova funzionalità di editing nell'app [Anchor], risulta più semplice anche con poco aiuto.


Qual è l'aspetto che preferisci del tuo podcast?

Il fatto che raggiunga persone in tutto il mondo. Sinceramente non pensavo che le persone l'avrebbero ascoltato davvero. Ora, perciò, parlare con qualcuno e scoprire che riconosce la mia voce dal podcast è molto strano. Adoro quando le persone lasciano un semplice promemoria vocale su Anchor solo per dire "Continua così" e "Abbiamo davvero bisogno di show come questo".

Qual è il tuo migliore consiglio sul podcasting?

Mettiti al lavoro e sii coerente. Le persone cominceranno a essere attratte dallo show se ti ci dedichi costantemente e si accorgono che hai davvero investito sul tuo podcast. Inoltre, assicurati che lo show riguardi qualcosa per cui nutri una passione autentica oppure non durerà. Potrei parlare di interior design ogni giorno, quindi fare un'intervista sull'argomento una volta alla settimana non è mai faticoso.





<iframe src="https://open.spotify.com/embed-podcast/show/73EqXGKweSCXYaozzIjGaO" width="100%" height="232" frameborder="0" allowtransparency="true" allow="encrypted-media"></iframe>

Le opinioni espresse sopra sono quelle delle persone intervistate, non quelle di Anchor o Spotify. Come realizzi podcast? Faccelo sapere su Twitter e Instagram.

Senti l'ispirazione?

Crea un podcast

Scopri di più: Ispirazione