26 gennaio 2021

Oggi siamo entusiasti di condividere con te la rivoluzione estetica che abbiamo pensato per Anchor. Ci siamo presentati per la prima volta nel 2015 come "il modo più semplice per creare un podcast", quando eravamo ancora una piccola startup. Negli ultimi anni, la nostra community di creatori si è ampliata a tal punto (l'80% di tutti i nuovi podcast di Spotify si basa sulla tecnologia Anchor) che abbiamo ritenuto che fosse il momento giusto per far evolvere il brand insieme alla nostra piattaforma in continua crescita. Non è cambiato nulla di ciò che puoi fare con Anchor, ma abbiamo pensato di farti vivere un'esperienza visiva completamente diversa.

Spronare persone da tutto il mondo a dire la propria, a condividere la propria voce ed esprimersi è l'essenza di Anchor, è il nostro scopo. Con il rebranding di Anchor, stiamo mettendo in pratica ciò che predichiamo: stiamo esprimendo noi stessi. 


Vogliamo anche assicurarci che, nonostante Anchor sia gratuito e facile da usare, l'esperienza della creazione di un podcast venga percepita come un'esperienza di qualità. Queste sono solo alcune delle riflessioni dietro alla ristrutturazione del nostro brand, con l'aiuto dei nostri partner creativi di Red Antler.


Nuovo look sin dall'inizio



Il nuovo Anchor sfoggia uno stile impeccabile a partire dal logo.


Dai il benvenuto alla nostra nuova onda: la rappresentazione visiva della voce umana, del potere che si nasconde dietro alla fluttuazione dell'espressione personale. La parte iniziale della forma del nostro logo imita quella della "A" di Anchor, mentre il tratto prima sottile e poi più spesso rappresenta la progressione del creatore di Anchor. Il logo punta dritto al successo, verso il cielo, prima di terminare il suo viaggio sulla "r" finale di Anchor. Ma preferiamo lasciarne l'interpretazione alla tua immaginazione.


Ovviamente il nostro logo rappresenta anche il percorso universale dei podcaster come un'onda sonora: inizia sempre a 0 decibel e risuona restando in movimento e facendo ascendere l'onda stessa.


Una nuova gamma di colori per far sentire la propria voce


Gli argomenti dei podcast abbracciano tutti i tipi di mood e di toni: divertente, giocoso, triste, serio, pesante, confortante, musicale, assurdo, educativo e chi più ne ha più ne metta. Vogliamo però che il processo di realizzazione dei podcast sia divertente, entusiasmante, strepitoso e vivace. Sempre. I primi passi nella creazione di un podcast sono magici e speriamo che non vengano mai percepiti come banali o noiosi. Inoltre, il colore fa parte del DNA di Anchor, così come di quello di Spotify, e visto che ora facciamo parte dello stesso gruppo, siamo pronti ad affinare le nostre tonalità. Il nostro nuovo viola, deciso e fiero, le amplifica senza eccedere, insieme a uno spettro di nuovi colori per ispirare e rispecchiare l'individualità di ogni persona che crea un podcast. Perché creare podcast non significa mimetizzarsi. 


Caratteri: più che un cambio di look, più di semplici parole.


Una parola, anzi più di una, sui caratteri: sono assolutamente cruciali, così come le parole a cui danno forma. Mentre perfezionavamo la grafica identificativa di Anchor, siamo stati attratti dal carattere tipografico Karla, che conferisce un senso di forza e audacia. Abbiamo fatto un passo in più scegliendo Maax, che è altrettanto potente ma non si prende troppo sul serio; è versatile, tocca tutti i tasti giusti e si presta a un'ampia gamma di usi. La sua personalità inconfondibile è resa evidente dalle curve e dalle aste di alcune lettere e dalle estremità inclinate delle stesse. 


Inoltre, Maax conferiva un senso di autorevolezza che Karla non aveva e questo era cruciale per il nostro design.


Foto per allestire la scena e posizionarsi dietro al microfono


Durante i primi cinque anni e più di Anchor, ci siamo concentrati sulla creazione della miglior piattaforma possibile per la realizzazione di podcast. Il rinnovamento del nostro brand ci permette di pensare fuori dagli schemi dell'interfaccia utente e di dare più luce ai creatori. Il che significa dare loro una nuova direzione grazie alla fotografia: meno sui podcast, più sui podcaster. Molte persone in tutto il mondo stanno realizzando dei podcast di successo con Anchor; vogliamo mostrarli nel loro ambiente per ricordare e sottolineare che ci sono delle voci umane dietro al microfono. E proprio come per gli altri elementi delle modifiche visive che abbiamo apportato, anche con l'aggiunta delle foto vogliamo celebrare le particolarità, lo stile e lo spazio dei creatori. Questo approccio vale per tutti i soggetti fotografati e li aiuta anche a distinguersi.



Ma aspetta: c'è un podcast, naturalmente

Da ultimo, ma certamente non meno importante, se noi di Anchor non avessimo realizzato un podcast sul nuovo design della nostra piattaforma, avresti creduto davvero che era cambiato? Questa è la prova che è successo! Gli appassionati del brand (e del rebranding) di Red Antler, insieme ai quali abbiamo esplorato i terreni a volte insidiosi del cambiamento, si sono uniti a noi nella creazione del nostro podcast e per parlare di tutto ciò che riguarda l'identità di brand e le decisioni. Ci siamo riuniti per parlare del prodotto finito, per confrontarci affabilmente sul nostro logo, per discutere della scelta del giallo fluorescente per l'icona dell'app e altro ancora.


Ascolta il nostro cofondatore Michael Mignano e la responsabile marketing Anna Sian chiacchierare con la direttrice della strategia di Red Antler, nonché conduttrice del podcast, Liz Juusola, con la direttrice creativa esecutiva Jenna Navitsky e con la cofondatrice Emily Heyward.

Non vediamo l'ora di attingere da questa fonte di ispirazione e di approfondirla sempre più andando avanti. Ci guiderà nei futuri miglioramenti relativi a design e funzionalità. Il nuovo anno è appena iniziato e c'è molto altro in cantiere per Anchor nel 2021, quindi tieni d'occhio gli ultimi aggiornamenti!



Non vediamo l'ora di scoprire cosa creerai con il nuovo Anchor e di sentire cosa ne pensi! Faccelo sapere su Twitter e Instagram.